Giorni fa stavo pensando da quanti anni mi allaccio la cintura e prendo le mie fidate armi per andare ad allenamento… Beh, sono 21 anni che pratico Aikido. Com’è volato il tempo da quando ho indossato per la prima volta la cintura bianca ad ora, nel ruolo di Maestro!

Ma cos’è l’Aikido?

È un’arte marziale giapponese creata da Morihei Ueshiba e che trova le sue fondamenta nel primo dopoguerra.

La sua caratteristica è una completa nuova visione delle arti marziali che non mira più alla lotta all’ultimo sangue, ma ricerca un modo per risolvere i conflitti senza recare danno a se stessi e neutralizzare senza ledere l’avversario. È un concetto atipico, che ad alcuni sembrerà perfino strano, ma attraverso lo studio dell’Aikido un allievo può imparare a difendersi e soprattutto migliorare se stesso come persona.

Sicuramente avete presente il film “L’ultimo Samurai”, che ha come protagonista Tom Cruise. In quel film si sottolinea la visione della morte onorevole in battaglia, si parla di Seppuku o Harakiri ovvero della morte per suicidio del samurai. Questo concetto per Ueshiba era sbagliato, la vita va protetta e preservata perché il corpo è un dono degli Dei e noi dobbiamo averne più cura possibile, sia del nostro che di quello altrui.

L’aspetto filosofico e quello della disciplina sono stati i motivi che mi hanno fatto avvicinare all’Aikido, che mi hanno fatto scegliere di concentrarmi su esso pur praticando anche altre arti marziali.

Aikido: la Via dell’Armonizzazione dell’Energia

L’Aikido prevede lo studio di tecniche che portano alla conoscenza e consapevolezza di noi stessi: solo se conosciamo noi stessi possiamo affrontare un avversario; solo se la nostra energia è armonizzata con noi stessi possiamo pensare di armonizzarci con un’energia proveniente da un avversario. L’Aikido infatti è la Via (Do) dell’Armonizzazione (Ai) dell’Energia (Ki).

In Aikido vengono quindi studiate sia le tecniche a mano nuda, sia le tecniche armate, con spada e bastone. È un bagaglio tecnico non indifferente che richiede dedizione e anni di pratica.

Personalmente ritengo che l’Aikido sia un’arte affascinante che cresce e si sviluppa con te. Man mano infatti che migliori e che conosci meglio te stesso tutte le tecniche crescono con te e così le capacità di armonizzazione. Ad alti livelli un esperto aikidoka è in grado anche di gestire combattimenti contro più avversari.

Un altro aspetto che mi ha colpito dell’Aikido è la disciplina ed il rispetto presenti all’interno di un Dojo (luogo dove si pratica la Via). Rispetto per la conoscenza, per il sapere e per i ruoli. La cosa che ritengo fantastica è che questi insegnamenti fanno sì che la disciplina e la filosofia dell’Aikido vengano portate anche al di fuori del Dojo, nella vita quotidiana, tra gli amici, i colleghi di lavoro e in famiglia.

Hail Fanacea!

Maestro Sandro Lucagnano
Aikido Vittorio Veneto www.aikido-vittorioveneto.it

Questo link mostra lo studio delle armi, nel caso specifico spada contro bastone:

Questo link mostra un po’ di tutto. È un video lungo relativo ad un mio esame.