Natale 2017 è alle porte! Dopo il prodigioso successo del listone 2016 il Klaatu torna a parlarvi dei migliori articoli da far trovare sotto l’albero.

Dopo attente valutazioni ognuno di noi ha selezionato un oggetto che si è già comprato e un oggetto dalla lista “prossimi acquisti” (tranne Paolo Comprotutto, che in quanto tale ha il bonus). Il Capo apre la lista in tema con l’imminente uscita di Star Wars ep.VIII.
Leggete e compratene tutti!

Regali consigliati da IL CAPO

Comprato: Set Base di X-Wing

X-wing set base rosso

Economico e divertente! Il set Base di X-Wing è un must have se adorate le astronavi o le battaglie spaziali di Star Wars. Per chi non sapesse di cosa parlo X-Wing è un gioco da tavolo (di miniature) che vi permette di combattere contro i vostri amici guidando all’attacco le vostre astronavi preferite. Userò le stesse parole che Paolo Comprotutto ha usato per convincermi ad iniziare questa cosa: “Sono 30 euro e ci giochi in due, quindi puoi anche dividerti la spesa con tuo fratello e spendete 15 euro. Paura di regalare un doppione? Nessun problema, con x-wing non esistono doppioni ma solo altre navi per la squadra e servono sempre altre navi!

Con questo set hai tutto quello che serve per giocare ed hai tre modellini ben rifiniti. Anche se dovesse non piacerti (ma non succederà) avresti i modellini delle navi più iconiche della saga: i Tie Fighters dell’impero e l’ala x della ribellione. Se invece ti piace puoi sempre prenderti il Falcon, lo Slave I, etc… Questo set, oppure quello di episodio VII sono l’ideale se avete amici che adorano Star Wars o i giochi di società. Mettere sotto l’albero questa piccola scatoletta vi regalerà appassionate serate di combattimento. 

Il set della trilogia classica lo trovate qui.  Quello della nuova trilogia qui.

Da comprare: casco di Poe Dameron da collezione

Elmetto di Poe Dameron Black Series

Molto meno economico ma comunque fighissimo ed abbinabile al precedente c’è l’elmetto da pilota di Poe Dameron. Io che non posso pilotare mezzi volanti come fa Helo posso solo immaginare cosa possa voler dire pilotare un x-wing nero come capogruppo ma con questo elmetto addosso pare tutto più reale. Che vogliate collezionarlo assieme agli altri elmetti della Black Series oppure che lo usiate per i cosplay è senz’altro la miglior replica a “basso prezzo” che esista (e sì, considero anche le copie cinesi farlocchissime).

Il casco di Poe Dameron è il primo e per ora unico casco da pilota prodotto per la Black Series: non può mancare ad un appassionato di astronavi! Come sapete tutti tra qualche settimana uscirà nei cinema Episodio VIII e vedremo di nuovo in azione il nostro eroe: quale altro buon motivo vi serve per vestire i suoi panni?

Questo invece lo trovate qui!

Regali consigliati da Giulia

Comprato: Last Day of June

Questo 2017 si è rivelato ricco di piacevoli sorprese in ambito videoludico e scegliere un solo titolo da consigliarvi per questo Natale è stato arduo.
Alla fine la scelta è ricaduta su Last Day of June, piccolo capolavoro uscito ad agosto dallo studio italiano Ovosonico.

In Last Day of June ci si immedesima nei panni di Carl, che ha perso la moglie in un incidente automobilistico. Una notte gli viene concessa la possibilità di rivivere gli attimi precedenti attraverso i ricordi, e di provare ad alterare la storia in uno straziante tentativo di salvare June.
Tra la grafica simil impressionista e la colonna sonora composta da Steven Wilson, che adoro, ero partita con grandi aspettative per questo gioco, che non sono state deluse da trama (ho pianto come una fontana) e gameplay, estremamente semplice ma che si sposa bene con la storia.

Consigliatissimo a neofiti, per farli innamorare di questo media spesso bistrattato, e a chi volesse provare un’esperienza di gioco diversa.

Da comprare: The Secret Lives of Colour

Non ricordo più come ho scovato questo libro, ma appena visto e dopo aver letto qualche recensione ho subito pensato “Lo voglio!”. Purtroppo il mese scorso ho fatto voto di finire tutti i libri e fumetti in giro per casa prima di acquistarne altri, mannaggia a me, e mi sa che ne avrò ancora per un bel po’.

The Secret Lives of Colour”, di Kassia St Clair, racconta origini e storia di ben 75 colori, spesso costellate di accadimenti inusuali e sorprendenti.
Ad esempio, lo sapevate che fino ai primi del ‘900 il colore prediletto per i bambini era il rosa? Esso infatti non è che una versione più pallida del rosso, colore spesso usato da soldati e cardinali, e quindi considerato più mascolino e adatto ai giovani uomini. Blu e azzurro d’altro canto erano considerate tinte più delicate, femminili, sulla base dell’immagine del manto della Vergine Maria.

Se questo genere di aneddoti affascinano voi quanto me, “The Secret Lives of Colour” è il libro che fa al caso vostro!

Regali consigliati da Capo Oro

Comprato: Casco Stormtrooper Black Series

Qualche mese fa, grazie ad una particolare offerta di Amazon, mi sono comprato questo bellissimo casco da stormtrooper della Hasbro e devo dire che è decisamente BELLO!
Materiali resistenti, cura dei particolari e ben sviluppata anche la parte interna che permette d’indossarlo (unica pecca il microfono che distorce poco la voce).
Anche solo da esporre su un mobile (come lo è stato nel mio caso) fa la sua figura, non ve ne pentirete.

Da comprare: Rei Ayanami statue della Flare

Come capitato l’anno scorso con la versione bishoujo di Edward mani di forbice  anche quest’anno sotto natale mi sto fissando con le statue in PVC e questa volta tocca alla bellissima statua di Rei Ayanami (Evangelion) disegnata da Shunya Yamashita e scolpita da Mitsumasa Yoshizawa, prodotta dalla FLARE.

Che dire, basta guardare le tonnellate di foto che potete trovare nel link per farvi un’idea della straordinaria bellezza di questa statua e l’altissimo livello di dettaglio, in particolare del volto.
Non costa poco ma entra di diritto nella mia wishlist per il 2018!

Regali consigliati da Auza

Comprato: Cuphead – Don’t deal with the devil 

Cuphead

Cuphead è un classico gioco “run and gun” –> in pratica si corre e si spara a tutto quello che si muove. Uscito quest’anno su Steam e per X Box One, ha subito colpito la mia curiosità grazie agli splendidi disegni (tutti fatti a mano) in stile anni trenta e alla colonna sonora decisamente sopra alle righe.

Cuphead non è per nulla semplice, a livello di difficoltà assomiglia ad un Dark Souls: continuerete a morire, più e più volte prima di capire come muovervi per sopravvivere al boss di turno e tutto questo non sarà mai frustrante, anzi –> vi spingerà ad impegnarvi ancora di più per poter arrivare alla fine del gioco. Trama semplice, giocabilità immediata, colonna sonora eccezionale: Cuphead gioco dell’anno 2017. Poi, vorrei parlarvi anche del Nintendo Switch con Zelda BOTW, o della meravigliosa Raspberry Pi3 che il buon Capo Oro mi ha trasformato in un’ottima retroconsole o del meraviglioso artbook di Zelda ma mi hanno detto che devo mettere sono un best buy ed ecco, apposto, ciao!

Da comprare: Sandman – Neil Gaiman

Mi sono accorto che nel 2017 ho un po’ snobbato il recupero di fumetti considerati dai più capolavori, elementi indispensabili per la propria cultura, volumi che bisogna avere.

Mi sono quindi ripromesso che nel 2018, oltre a continuare con le robe nuove e sopratutto autoprodotte, continuerò il mio esercizio di recupero grandi classici, partendo con Sandman di Neil Gaiman (autore tra l’altro di American Gods), proseguendo con Preacher (di Garth Ennis) e magari prendermi anche qualche golosissimo Omnibus della Marvel, tipo questo e magari anche questo, ecco. Se proprio proprio non vorrò badare a spese, porterò a casa anche qualche geek book (ad esempio il visual art book di cuphead), libri che ho scoperto (ahimè) da poco e che stanno rapidamente dilapidando le mie esigue finanze.

Regali consigliati da Paolo Comprotutto

Comprato: LEGO Millennium falcon

Cosa potrei consigliarvi tra gli acquisti che ho fatto quest’anno se non il Millennium Falcon LEGO?!? Eccolo qua! A soli 1300 euro su Amazon! OFFERTONA!

Umorismo da Compratutto a parte, il Millennium se la gioca con almeno altri due amici come acquisto migliore del 2017 (lo so, gli accordi erano un due consigli a testa, ma uffa, con tutta la fatica che faccio per comprare tutto il possibile, datemi qualche bonus su!)

Comprato: Nintendo Switch + Mario Odissey

La mia rivelazione personale è stato il Nintendo Switch + Mario Odissey: non sono mai stato un simpatizzante Nintendo, anzi, Super Mario mi sta sul caspio quanto Topolino (mamma topolino… muori male) ma un giorno, colto dalla noia dei soldi che si accumulavano sulla mensola, sono partito e l’ho preso… CON SUPERMARIO. Ecco. È un mese che la mia vita è in parte cambiata. Tecnicamente è una ciofeca, ma una ciofeca che mi posso portare in trasferta, a letto, in bagno… e poi i 4 giochi in croce che ha sono di una qualità media altissima… Super Mario Odissey, Mario + Rabbits, e da poco Xenoblade 2… ragazzi che robe… Ultima cosa positiva è che è bellissimo come oggetto in se, comodo, intelligente. Bravi.

Comprato: RX-93 Nu Gundam MG Ver. Ka.

Ma come posso non parlare anche di Gundam? Dai su! Sarò breve. Il miglior Gunpla MG sul mercato. Punto. Costruzione, resa, design, tutto perfetto (a parte forse le bestemmie per posizionare i Funnel…): RX-93 Nu Gundam Ver. Ka. (52,40 € spedito)

Da comprare: Bandai Starwars

Resto in zona Gunpla, anzi Bandai. Visto l’avvicinarsi di Episodio 8 la voglia di gadget di SW è alle stelle. Quindi cosa c’è di meglio che unire la tecnica incredibile di Bandai nel realizzare modellini ad incastro in plastica con uno dei brand più fichi del mondo? Una vasta scelta di robot e androidi dell’universo starwars da costruire nei freddi pomeriggi di dicembre in compagnia di una Ciobar. Scegliete pure i vostri preferiti (io mi sa che mi piglierò C3PO, che con la plastica cromata è uno spettacolo, e la combo RD-D2 BB8):

Regali consigliati da Helo

Comprato: Assassin’s Creed Origins

Lo so, lo so. Per quanti conoscano la saga degli assassini più ripetitiva del mondo sarebbe un po’ come tornare con quel partner che sembrava affascinante e intrigante, ma che una volta che vi ci siete messi assieme si è rivelato noiosetto e non ha mai fatto nessun particolare sforzo per farvi felici e sorprendervi.

Beh, Ubisoft se ne è finalmente resa conto e, dopo quelle cagateimmanimammamiachenoia di Unity e Sindicate, torna con un nuovo capitolo assolutamente rinnovato (ed ispirato) col tentativo di riprendersi la sua fanbase disillusa.

Tralasciate finalmente le saichepalle ambientazioni europee un po’ tutte uguali, questa volta ci regala un meraviglioso viaggio nell’antico Egitto, che mi ha portato bellissimi momenti immersivi. Esplorare tombe di faraoni alla fioca luce di una torcia, mentre si vaga tra i misteri del popolo egizio (e degli ancora più misteriosi “precursori”) è stato veramente la ciliegina su una delle più belle ambientazioni di sempre.

A tutto ciò si aggiunge un sistema di combattimento completamente rinnovato (Bloodborne, sei tu?), dinamiche gdr sfiziosissime e una storia finalmente decente. Che aspettate? Assassin’s Creed è tornato, e vuole farsi perdonare!

Da comprare: Il prigioniero della Torre: La leggendaria leggenda degli Eroi Epici

Botte, birra e fantasy italico da parte dei creatori di una delle mie pagine Facebook preferite. I ragazzi di Nerdheim, fan del fantasy raffinato alla Conan il Barbaro e dell’eleganza sopraffina dell’azione alla Bud Spencer & Terence Hill, si cimentano con una loro produzione narrativa che ci narra la storia di un gruppo di eroi ormai vecchiotti chiamati all’ennesima battaglia contro il male.

Sembrerebbe la più banale delle trame se non fosse che mescola fantasy epico, fumetti, videogiochi, musica e riferimenti alla cultura pop degli anni 80′ e 90′. Ho già acquistato il secondo libro, ma questo Natale sarà il caso che mi accaparri il primo volume, una scorta di birra e un po’ di fagioli, per passarlo nel più epico dei modi.

(Se siete curiosi del perché di tanto mio entusiasmo VOLATE sulla loro pagina. Leggetevi 2/3 memi e innamoratevi di loro anche voi)

HAIL FANACEA!

 

Cover Photo by Les Anderson on Unsplash