Donkey Kong Adventure: la recensione

Donkey Kong Adventure, il dlc dell’osannatissimo (giustamente) Mario + Rabbids Kingdom Battle, è un vero spasso e invece di aggiungere qualche personaggio o qualche livello in più, rischia forte e prova a scuotere le fondamenta del gioco originale, inserendo alcune novità davvero stuzzicanti!

Partiamo dal fatto che il team, composto da Donkey Kong, Cranky Kong e Rabbid Peach, è fisso e non è possibile sostituire i membri del party con altri personaggi. Questa scelta all’inizio mi ha fatto storcere il naso, ma mi son reso conto, giocandoci, che è decisamente indovinata e permette di familiarizzare con le nuove e devastanti abilità dei due nuovi personaggi.

Donkey Kong può muoversi in maniera gagliarda, attraverso lo schermo, non necessita dei tubi per salire su superfici rialzate e può raccogliere e lanciare qualsiasi cosa, compagni, nemici e ripari, attraverso il campo di battaglia, rendendolo un personaggio dannatamente versatile. Cranky Kong, con la sua balestra fa danni ad ampio raggio e la sua abilità che gli permette di far addormentare gli avversari nelle vicinanze si rivela davvero utile in molteplici occasioni. Rabbid Peach, come nel gioco originale, sfrutta la sua abilità Cura per rimpinguare gli hp dei compagni e il fatto di poter colpire più avversari con una scivolata la rende un elemento davvero essenziale.

Il dlc aggiunge diverse modalità di gioco, rendendo il tutto molto più vario. Dovremo, oltre a sconfiggere tutti gli avversari, raccogliere pezzi, evitando che i Rabbids ce li soffino da sotto il naso, o tentare di fermare alcuni nemici prima che raggiungano determinate aree.

Se avete finito il gioco originale, riuscirete a completare la storia principale in poche ore, portando a casa notevoli risultati. Il bello arriva con le sfide aggiuntive, un crescendo di sfide (ma và?) che metterà a dura prova anche i giocatori più incalliti, aggiungendo quei contenuti post end-game che tanto ci piacciono.

Menzione d’onore anche alla colonna sonora, un piccolo gioiellino che aiuta ad immergersi nell’atmosfera rigogliosa e lussureggiante della giungla di questo secondo capitolo.

Tirando le somme, non posso che consigliarvi A GRAN VOCE, l’acquisto di questo dlc e se per caso non avete mai, e ripeto mai, provato Mario + Rabbids Kingdom Battle –> DIREI CHE È ORA DI RIMEDIARE.

Potete trovare il gioco (necessario per il avere il dlc) qui!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.