Il Far East Film Festival si trasforma in un grande evento digitale

Il famoso festival del cinema asiatico, che si sarebbe dovuto tenere a Udine dal 22 Aprile al 2 Maggio, cambia forma ma non sostanza, arrivando direttamente a casa della “FEFF TRIBE” grazie alla potenza della rete.

Quello di quest’anno sarà un Far East Film Festival anomalo.
La 22esima edizione, infatti, in programma dal 26 giugno al 4 luglio, si trasforma in un grande evento digitale.

Come funzionerà

Per chi ha già acquistato l’accredito del festival (annullato causa covid) viene data la possibilità di convertirlo in accredito online con rimborso della differenza di prezzo.
Sarà inoltre possibile partecipare al festival, quindi vedere e votare i 38 film in concorso, con appena 9.90€.

Una serie di scelte che, a mio avviso, potranno aumentare di parecchio il bacino di pubblico del feff che potrà godersi la bellezza del festival direttamente da casa senza dover essere fisicamente a Udine.

non stiamo parlando solo di film da guardare on demand, stiamo parlando di una autentica trasformazione, con tutti i contenuti adattati – per quanto possibile – alla grammatica e alle dinamiche dello streaming.
La base operativa sarà MYmovies, che il pubblico ha già frequentato in massa come sala virtuale durante questi mesi di emergenza sanitaria, e il web (come detto) non sarà esclusivamente un serbatoio di titoli: sarà il punto d’incontro del popolo fareastiano, chiamato a incoronare i vincitori degli Audience Awards e chiamato attivamente a condividere, oltre alle visioni, anche i video-saluti degli attori e dei registi e i talk di approfondimento con i grandi nomi del cinema asiatico.

Da quanto si è capito dalla presentazione del festival (avvenuta il 4 giugno tramite live zoom/facebook), una volta in possesso del proprio accredito, sarà possibile vedere non solo i film in concorso ma anche le retrospettive, le interviste, i videosaluti di attori e registi, le premiazioni e tutte quelle “esperienze” da vero e proprio festival, riadattate ovviamente alla piattaforma virtuale.

Orari di proiezione

Verrà rispettato il palinsesto da festival, ovvero programmazione quotidiana di come seguire il festival e quali film guardare, ma verrà anche lasciata la possibilità allo spettatore di scegliere in piena autonomia quando guardare i film, (sempre all’interno della durata temporale del festival ovviamente) esclusi una manciata di titoli che saranno “proiettati” in una sorta di anteprima streaming.

Novità 2020

Con l’occasione è stata annunciata un altra iniziativa del Far East: il Far East Film Online, una libreria di film asiatici, che dovrebbe inaugurare ad agosto con una cinquantina di film disponibili, per poi essere aumentati di settimana in settimana, alla maniera Netflix o prime Video per intenderci.

Insomma di carne al fuco ce n’è parecchia, potrebbe essere una grandissima occasione per il piccolo/grande festival di Udine di raggiungere un pubblico vastissimo e per i film di avere il riconoscimento che meritano.

per approfondimenti in merito al festival e i film in concorso vi invito a guardare il sito web del FEFF
e di seguire ovviamente anche la loro pagina facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.