Natale e serie tv: i 5 episodi da guardare durante le Feste

Manca poco a Natale, e ultimamente è diventata quasi una tradizione in ogni serie tv dedicare un episodio al Natale o alle feste più in generale. E quindi ho pensato di fare per voi una lista di 5 episodi di natale di 5 sitcom così ogni episodio dura solo 20 minuti, e se vi va potrete tranquillamente riguardarvele ritagliando del tempo tra una cosa e l’altra, o aspettando quell’amico sempre in ritardo. Le serie e gli episodi scelti sono in ordine sparso e casuale, non è una classifica, però fatemi sapere nei commenti quale è stato il vostro preferito! Sono episodi “vecchi” e già andati in onda da tempo, 3 serie su 5 sono già concluse, quindi ovviamente l’articolo contiene spoiler, ma niente di nuovo per chi le segue.

NEW GIRL

1×9 Le Luci di Natale (The 23rd)

È Natale e come ogni anno prima di tornare a casa dalle proprie famiglie i ragazzi vanno alla festa aziendale di Schimdt dove è costretto a fare il Babbo Natale sexy. E Nick ogni anno perde il volo. Jess li porta di giorno a Candy Cane Lane, la strada con più decorazioni luminose consapevole che dopo la festa non ci sarà tempo per vederla illuminata. Come ogni Natale, se non ci sono drammi amorosi o meno non è Natale. Vediamo più nel dettaglio cosa ci offre questo episodio e quale è il vero spirito del Natale.

Schmidt regala a Cece un profumo fatto apposta per lei (CECILIA N°5), mentre il suo ragazzo (nientepopodimeno che Stephen Amell cioè Oliver Queen/Green Arrow di Arrow) non le ha regalato niente e questo la fa riflettere a alla fine decide di lasciarlo. Non è il regalo che conta, ma il pensiero. 

Jess invece si scambia i regali con Paul, lui poi le dice “ti amo” e lei colta alla sprovvista le risponde con un “grazie”. E questa scena mi ha ricordato una versione molto più imbarazzante di Ryan e Marissa in The OC. Alla festa poi tra consigli, confessioni e fraintendimenti tra Nick, Jess e Paul, Paul decide di lasciare Jess. E finita la festa sono tutti in macchina (Nick, Winston, Jess, Cece e Schmidt) per andare a portare Nick in aeroporto e non perdere il volo anche quest’anno, ma lui vedendo Jess triste fa una deviazioni portandola a Candy Cane Lane. Che però è troppo tardi ed è già tutta spenta, e allora, da buoni amici si mettono ad urlare chiedendo di accendere le luci. Lo fanno, e sono davvero bellissime. Nick alla fine perde il volo, ma ha fatto un regalo a Jess e l’ha resa felice.

È proprio questo lo spirito del Natale, sacrificarsi un pochino per rendere felice qualcuno a cui si vuole bene. E avere un gruppo di amici pazzi che urlano per strada aiuta a superare un rottura d’amore. Anzi, avere un gruppo di amici aiuta a superare tutto.

https://www.youtube.com/watch?v=aW3LEVGQ-lE

HOW I MET YOUR MOTHER

4×11 Nostalgia di Casa (Little Minnesota)

Heather, la sorella di Ted, arriva a New York per le feste e Ted finora è riuscito a non presentarla mai a Barney, anche se lui ogni anno prepara una canzoncina natalizia sconcia sulla sorella.

 

Natale 2005: Via il reggisen, via i mini slip,

la sorella sotto il vischio presto gemerà! Wo!

Heather si, Heather si, mettiti così!

Natale 2006: io voglio vederla nuda, io voglio vederla nuda

Io voglio vederla nuda e a quattro zampe

Natale 2007: Ted ha una sorellina che è sempre più carina

E quano la vedrò con le sue tette giocherò!

Insieme! Heather, Heather, Heather!

Robin sotto le feste sente una maggiore nostalgia di casa, e Marshall la porta in un bar con solo gente del Minnesota per farla sentire più vicina al Canada. E funziona, ma devono nascondere il fatto che Robin è canadese altrimenti la buttano fuori. Tutto bene, finchè non batte il record di Marshall a un videogioco e lui la smaschera.

Barney e Heather testano la fiducia di Ted nei loro confronti, che fallisce miseramente. Ted dopo averci pensato su,  regala per Natale a sua sorella una borsa e una metaforica “lfiducia”, fiducia in lei e nel fatto che è cambiata. Un regalo che non dovremmo mai sottovalutare, perchè tutti sappiamo bene che quando la perdi poi rimediare è difficile. Marshall parla con Robin, e devo dire che la loro amicizia è qualcosa di speciale anche se li fanno vedere poco così vicini e a supportarsi, e le dice che non è vero che non ha niente li a New York, perchè ha loro. E alla fine la porta in un bar canadese che ha trovato, così si sente finalmente a casa… sopratutto perchè Marshall al karaoke le dedica una canzone speciale, super conosciuta in Canada e da tutti i fan di HIMYM: Let’s go to the mall!

Questo episodio mi ha colpito molto sia per la parte tra Ted e sua sorella che quella di Robin. A tutti è capitato di perdere la fiducia di qualcuno, perchè siamo umani e sbagliamo, e a Natale sarebbe proprio bello farsi perdonare e ottenere una seconda chance per ricominciare a fidarsi l’uno dell’altro. Per quanto riguarda Robin, anche io ho vissuto all’estero lontana da casa durante il periodo delle feste, lontana dagli amici, dalla famiglia e dalle tradizioni del proprio paese. La nostalgia ti porta via sul serio, però anche io proprio come Robin avevo un’amica che mi ha fatto sentire a casa anche se non c’ero. E poi è bastata una videochiamata con tutta la famiglia riunita per la vigilia per scherzare sul fatto che “non mi mancavano per niente”.

https://www.youtube.com/watch?v=ZPLOsabhQSM

SCRUBS

4×12 Il mio Momento Migliore (My Best Moment)

A JD viene chiesto: quale è stato il suo momento migliore qui? e poi ripete la stessa domanda allo staff del Sacro Cuore, ma tutti evitano di rispondere. Nel corso dell’episodio viene svelato il momento migliore di ognuno, e sono tutti momenti futili e poco importanti. Come ad esempio Tod e il 5 dei miracoli.

Siamo a Natale, per tutto il Sacro Cuore sono appesi decori natalizi ma è l’atmosfera che manca, manca lo spirito del “a Natale si è tutti più buoni” fino a quando non viene ricoverato un uomo e JD pensa che niente sia triste e gli promette che lui e il figlio di 10 anni sarebbero stati a casa in tempo per Natale. Tra una complicazione e l’altra tutti i personaggi entrano in contatto con questo paziente e il figlio e in un modo o nell’altro contribuiscono a far mantere la promessa JD.  Dopo questo episodio tutti cambiano la visione del loro momento migliore, con nuovi episodi legati al padre e al bambino. È incredibile come un solo paziente influenzi tante persone. E ora pensate voi al vostro momento migliore.

Il Natale dovrebbe essere proprio questo: per una volta non pensare a se stessi ma contribuire alla felicità di qualcun altro, anche per questo secondo me si fanno regali. Non per dannarsi nei centri commerciali a cercare dei bagnoschiuma già preconfezionati, ma per regalare un momento speciale a qualcuno a cui si tiene. O come in questo caso, a qualcuno che nemmeno si conosce: a random act of kindness. E il momento migliore non dovrebbe essere un qualcosa di egoistico tipo aver ricevuto per Natale l’ennesimo paio di scarpe che si voleva tanto, ma magari aver contribuito alla felicità di qualcuno. Pensateci su, manca poco a Natale.

https://www.youtube.com/watch?v=kBz1vvlkzSw

THE BIG BANG THEORY

6×11 La Simulazione di Babbo Natale (The Santa Simulation)

I ragazzi hanno organizzato una serata Dungeons & Dragons a tema natalizio, le ragazze arrabbiate per non essere state invitate organizzano una serata “solo ragazze” presentandosi durante il gioco vestite super sexy per fargli vedere cosa si stanno perdendo e Raji, visto che è morto subito, si unisce a loro. Sheldon per quanto odi il Natale e lo definisca “un mucchio di idiozie inventate dell’industria degli addobbi” dimostra di conoscere tutto quello che esiste sul Natale.

A Natale io mi sento un po’ come Sheldon, magari per motivi diversi, ma anche io odio il Natale. Però al contrario suo non conosco tutto e adoro fare regali! Cosa che invece Sheldon ritiene inutile. Poi adoro questo episodio per la “girls night” delle ragazze, che spesso le coppie sono così fastidiosamente sempre insieme che ci vuole prendersi del tempo per passarlo con le proprie amiche o tra amici senza l’altra metà. E poi il fatto che Raji si aggiunga a loro rende tutto più divertente, soprattutto perché si fanno offrire da bere da lui, e in cambio lo aiutano a cercare di rimorchiare una ragazza al bar con scarso successo. Ah comunque mi manca un po’ il vecchio Raji che non riusciva nemmeno a parlare con il sesso femminile.

https://www.youtube.com/watch?v=X41bA4l-h0w

FRIENDS

7×10 L’Armadillo Natalizio (The Holiday Armadillo)

È Natale e Ross è riuscito ad ottenere Ben per le feste (interpretato da un giovanissimo Cole Sprouse) e vuole spiegarli la festa ebraica di Hanukkah, ma il bambino preferisce la versione con le renne volanti, Jingle Bells, Babbo Natale e i regali.

Per convincerlo e raccontargli la storia di Hanukkah si veste da.. Armadillo Natalizio. Poi entra Chandler vestito da Babbo Natale. E alla fine arriva Joey vestito da Superman.

È un episodio molto divertente, soprattutto Ross che vestito così da armadillo ricorda molto quando nell’episodio di Halloween si era vestito da Spudnik. Invece la tematica delle feste ebreo-cristiane mi ha subito fatto pensare a un solo telefilm e a un solo personaggio: Seth Cohen quando ha reso popolare il Chrismukkah unendo il Natale all’Hanukkah mettendo d’accordo sia le tradizioni religiose della madre e del padre. Ed è proprio quello che sta cercando di fare Ross, di far conoscere a suo figlio anche le feste ebraiche. E grazie a Chandler che fa la controparte di Babbo Natale, ci riesce. E a Joey che entra disturbando il racconto della storia vestito non si sa perché da Superman. Alla fine si ritrovano tutti insieme vicino all’albero di Natale davanti alla finestra ad accendere la Menorah. Perché durante le feste, non è importante quale è la tua religione, ma passarle tutte insieme alle persone a cui vuoi bene.

https://www.youtube.com/watch?v=sLisEEwYZvw

BUON NATALE E FELICE HANUKKAH!

HAIL FANACEA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.