Tutti gli Easter Egg di Avengers Endgame

Avengers Endgame ha, neanche a farlo apposta, diviso in due gli esseri viventi dell’universo.

C’è a chi lo adorato e chi invece, uscito dalla sala è andato direttamente ad iscriversi alla facoltà di fisica per capire qualcosa di tutto quel Mumbo Jumbo sui viaggi nel tempo.

Di sicuro, visti gli incassi al botteghino, tutti lo hanno visto. Se avete intenzione di godervi il dolce retrogusto di Easter Egg post-visione o siete intenzionati a correre a rivederlo vi voglio lasciare qualche chicca che non può far altro che migliorarvi la giornata. Ecco tutti, ma proprio tutti i riferimenti e gli easter egg di Avengers Endgame.

Questo articolo contiene Spoiler Ineluttabili. Siete avvisati.

 

Epilogo di Infinity War

  • Thanos contadino e l’armatura spaventapasseri sono un riferimento alla saga dei fumetti “Il guanto dell’Infinito”. In questa storia Thanos, dopo aver sconfitto gli eroi della terra, compie il suo destino e fingendosi morto si esilia in un mondo lontano. Sarà Nebula, sua nipote ad usare il guanto per cancellare la distruzione portata da Thanos. Il titano pazzo verrà ritrovato dai suoi avversari molto tempo dopo, avendo già sperimentato il massimo potere dell’universo, Thanos non ha più desideri di conquista o distruzione e si è dedicato all’agricoltura. Non avendo motivo di temerlo gli eroi lo lasciano vivere la sua nuova, pacifica vita.

5 anni Dopo la morte di thanos

  • Joe Russo, regista del film, compare nella scena del gruppo di supporto di Capitan America. Joe è l’uomo che ha perso il marito grazie allo schiocco di dita di Thanos e che racconta di come sta provando a ricominciare la sua vita uscendo di nuovo con qualcuno. Il suo personaggio è il primo personaggio dichiaratamente gay inserito nell’universo cinematografico Marvel.
  • A fianco a Joe Russo troviamo Jim Starlin, l’autore de “Il guanto dell’infinito” e innumerevoli altri fumetti Marvel, nonché creatore di Thanos.

  • Vedova Nera taglia il suo toast in diagonale. Chi ha visto Captain Marvel sa che questa abitudine è tipica degli Skrull (gli alieni mutaforma). Che Vedova Nera sia in realtà una Skrull? Oppure si è semplicemente adattata all’usanza aliena proprio come ha fatto Nick Fury nella scena finale?

  • Rocket prende in giro Captain Marvel riguardo al suo cambio di acconciatura. Carol in realtà sta assumendo l’aspetto che ha avuto gli ultimi anni nei fumetti. Rocket a sua volta ha cambiato costume, anche questo ispirato a quello che usa nei fumetti.
  • La discussione sull’inondazione del Wakanda per via dello spostamento delle placche oceaniche è un riferimento alla rivalità e alla possibile guerra tra l’impero di Atlantide ed il Wakanda.
  • Se siete in piedi sedetevi. Questa è abbastanza grossa per chi non ha letto i fumetti. Ricordate che durante il briefing con Vedova nera, Captain Marvel dice a Rhodey con una certa apprensione”fai attenzione” prima di congedarsi? Quella frase ha sicuramente ha sicuramente incuriosito molti, non sembrava avere senso. Ma in realtà… Dovete sapere che nelle serie a fumetti Jim e Carol erano innamorati fino a quando Thanos non li ha separati per sempre uccidendo Rhodes.

  • Il magazzino nel quale si materializza Scott Lang porta il numero 616. Terra 616 è l’universo Marvel principale da cui vengono i supereroi dei fumetti. Già nell’universo Marvel esistono infinite realtà ognuna identificata da un numero.
  • Scott inizialmente confuso per la scomparsa delle persone corre alle lapidi per cercare i nomi dei suoi cari, per sapere se sono ancora vivi. Mentre scorre tra i nomi si può vedere “Roberto da Costa”. Questo nome potrebbe rivelare l’introduzione degli X-Men nel Marvel Cinematic Universe. Roberto da Costa infatti è anche noto nella comunità dei mutanti come Sunspot. Se fossero proprio gli eventi di Infinity War ed Endgame a causare la nasciata dei primi mutanti?
  • Questa versione di Hulk con la forza del gigante verde e l’intelligenza di Bruce Banner non è un’invenzione del film. Prof Hulk è un personaggio che è comparso spesso nei fumetti.
  • Spaccatella Hulk Spacca! In infinity War durante uno discorso tra Doc. Strange e Tony Stark , Bruce Banner viene a conoscenza che durante la sua assenza hanno creato un gelato con il nome di Spaccatella Hulk. Quando incontriamo per la prima volta Prof Hulk nel film, sta mangiando proprio quel gelato!
  • Vedova Nera decide di indossare la sua Collana con la freccia che indossava in Capitan America, Il soldato d’inverno. Quella collana è il simbolo del rapporto indissolubile che ha con Clint. Ce lo ricorderemo bene poco più avanti nel film quando i due dovranno recuperare la pietra dell’anima. (Momento sadness)
  • Morgan Stark è il nome della figlia di Tony, nei fumetti invece è il suo cugino malvagio.
  • Quando Rhodey dice “what’s up regular sized man” a Scott fa riferimento a quando Scott si è ingrandito fino a diventare un gigante durante gli eventi di Civil War.
  • Le tute quantiche che gli eroi devono indossare per viaggiare nel regno quantico (quindi nel tempo) sono ispirate alle tute di Hank Pym in Ant-Man e The Wasp ed hanno lo scopo di proteggere il corpo e la testa dal viaggio nel mondo quantico.
  • Quando Tony restituisce lo scudo di Cap, si sente il brano originale di Captain America il primo vendicatore.

  • Nuova Asgard sorge a Tonsberg in Norvegia. Abbiamo già visto questo luogo due volte: la prima in “Thor” nel 965 A.C. dove vediamo la battaglia dei giganti di ghiaccio contro gli Asgardiani, la seconda durante la seconda guerra mondiale in Captain America: il primo vendicatore ed è la città nella quale era nascosto il Tesseract.

  • A Nuova Asgard Miek e Korg vivono con Thor e giocano a Fortnite. Korg indossa una camicia con gli Ananas che è un omaggio al regista Taika Waititi di Thor Ragnarok. Taika interpreta Korg sia un questo film che in Ragnarok.

  • Thor ora ha i capelli lunghi, la barba e una grande pancia. Questo è un adattamento del fumetto “Unworthy Thor”. Okok, nel film c’era molta più pancia!
  • Il nome che prende Occhio di falco dopo la scomparsa della sua famiglia è Ronin. Nei fumetti, Ronin è l’identità che Clint assume dopo essere stato ucciso e poi tornato dalla morte. Nel film potete vedere che sul braccio ha tatuato un Ronin, che nella cultura giapponese è il Samurai decaduto senza un padrone.
  • Ed è proprio quando Clint assume questa nuova identità nei fumetti che decide di cedere il titolo di Occhio di Falco alla più giovane, ma altrettanto dotata, Kate Bishop.

  • L’uomo che Clint uccide a Tokyo è Akihiko. Akihiko nei fumetti è un membro della divisione scientifica della Yakuza e per combattere usa un mecha a forma di samurai gigante. Benissimo.

New York 2012

  • Nello scontro Capitan America contro Capitan America, non solo Steve usa la sua famosa frase “Ho tutto il giorno” alla quale il Cap del futuro risponde “sì, lo so”. Ma il Cap del futuro mostra anche di essersi superato in astuzia e di essere in grado di sconfiggere se stesso.
  • Quando Tony del futuro si lancia dalla Stark Tower lo fa in un modo molto simile a quello che aveva usato nel 2012, con l’armatura che gli si assembla addosso mentre è in caduta libera.

  • La scena nell’ascensore con gli agenti Hydra è un chiaro riferimento alla scena di The Winter Soldier nella quale Cap si trova a dover fronteggiare una dozzina di agenti Hydra. Questa volta però Cap gioca al rilancio, invece che prenderli tutti a botte, si avvicina ad uno di loro e sussurra “Hail Hydra” . Oltre ad essere una divertentissima gag, questo è un riferimento al fumetto “Secret Empire” nel quale Cap rivela di essere sempre stato un agente Hydra.

Vormir 2014

  • Durante il volo per raggiungere Vormir, il pianeta sul quale è custodita la pietra dell’anima, Clint e Natasha parlano di Budapest. Di questa particolare missione noi spettatori non abbiamo mai saputo nulla se non quello che ci dice Occhio di falco in Avengers “Io e te ci ricordiamo Budapest in modo molto diverso”
  • Vedova nera scopre il nome del suo vero padre solo quando è Teschio Rosso a rivelarglielo. “Natasha Romanov figlia di Ivan”. Nei Fumetti Ivan Petrovich è l’uomo che salva Natasha ancora in fasce da un edificio in fiamme, la madre per salvare la bambina la consegna a Ivan prima di morire nel crollo dell’edificio. Da quel momento Ivan diventerà il padre adottivo di Nat.

Camp LeHigh 1970

  • Per recuperare il Tesseract, Tony e Cap tornano a Camp LeHigh, il luogo dove Capitan America si è addestrato nel quale vediamo una caserma molto familiare. È la stessa che Steve e Vedova Nera visitano in The Winter Soldier.

  • Nonostante la sua recente morte, Stan Lee, l’uomo da cui è partito tutto, c’è anche questa volta. Quale modo migliore per chiudere questa grande storia. È l’uomo che inneggia all’amore “Make Love Not War” quando Cap e Tony arrivano nel passato. perfettamente in linea con quello che Stan ha sempre cercato di comunicare ovvero spingere ognuno ad essere una versione migliore di se stessi.
  • Sulla targa della macchina che guida Stan roviamo la scritta Nuff Said (contrazione dell’inglese “Enough said”, traducibile con e «tanto vi basti» oppure «abbiamo già detto abbastanza») usata solitamente nell’anticipazione del numero successivo per stimolare la curiosità. Grazie Wikisapere

  • Nel 1970 Hank Pym è impegnato a lavorare sulla sua teoria sulle particelle Pym. Tra gli allevamenti di formiche e vari detriti sul piano di lavoro possiamo vedere il casco originale di Ant-Man.
  • Per infiltrarsi nella base, Steve Rogers indoassa una divisa militare, il nome sulla targhetta è Roscoe Simons. Roscoe  nei fumetti è il ragazzo che assume l’identità di Captain America dopo che Steve abbandona il costume scudo e strice per diventare Nomad. La sua morte sarà il motivo del ritorno di Cap. Che Roscoe nel MCU sia un soldato dell’esercito americano stanziato a Camp LeHigh?
  • Nei piani interrati della caserma troviamo Howard Stark in cerca Arnim Zola, lo scienziato nazista che ha aiutato Teschio Rosso a trasformare il Tesseract in un’arma. Lo stesso che è stato poi reclutato dallo S.H.I.E.L.D. e che troviamo sempre in The Winter Soldier sottoforma di Intelligenza Artificiale (più o meno).

  • Con Endgame, chi non ha seguito la serie Agent Carter hanno scoperto che Jarvis, l’intelligenza artificiale costruita da Tony nei primi film, è ispirata ad un vero Jarvis, l’autista di Howard Stark. In Endgame Jarvis è interpretato dallo stesso attore del telefilm, James D’Arcy mentre nei fumetti, Jarvis è sempre stato il maggiordomo in carne ed ossa di Tony.

Il Quartier Generale dei Vendicatori 2023

LA BATTAGLIA FINALE contro thanos

  • la spada di Thanos è a doppia lama, simmetrica come il pugnale che regala a Gamora da piccola. La spada ha quella forma per rappresentare l’ideale di equilibrio assoluto di Thanos “perfettamente bilanciato come tutto dovrebbe essere”.
  • Cap si presenta per la battaglia indossando un abito con le scaglie, che ricorda il suo costume dei fumetti classici.

  • La visione di Tony dello scudo rotto di Capitan America in Age of Ultron diventa realtà quando Thanos rompe lo scudo. È un riferimento anche questo alla saga del guanto dell’infinito.

  • Hulk che mantiene alzata la struttura con sotto gli eroi intrappolati è un riferimento ad una scena di Secret Wars
  • “Alla tua sinistra/sinistra”La battuta che Steve Rogers usa Captain America The Winter Soldier quando supera Falcon viene riutilizzata proprio da Sam Wilson poco prima che Pantera Nera, Okoye e Shuri appaiano in un portale aperto dai maghi.
  • Tutti gli eroi Marvel raggiungono la battaglia finale contro Thanos grazie ai portali creati dai maestri delle arti mistiche. Quando la telecamera esegue la panoramica, è possibile vedere il mondo in cui i maghi si sono recati per aprire questi portali: Wakanda, Titano, la Nuova Asgard e persino i Ravagers si uniscono alla mischia per eliminare Thanos una volta per tutte.

  • Se fate attenzione potrete vedere perfino Howard il papero attraversare uno dei portali armato di pistola laser e pronto a combattere. È la terza volta ormai che il papero parlante compare nell’MCU.
  • Appena Peter Parker torna Tony lo abbraccia senza trattenersi. È una scena invertita rispetto a quella di Spiderman Homecoming nella quale Tony rifiuta di farsi abbracciare dal ragazzo. Peter infatti rimane stupito per la reazione emotiva del suo mentore. Tony in questo film ha approfondito il rapporto con il padre e diventando padre a sua volta smette di essere distaccato e freddo verso gli altri e accetta senza paura i suoi sentimenti.
  • Quando i Wakandiani compaiono a New York, guidati da Okoye, T’Challa e Shuri, iniziano il loro canto di di battaglia “Yibambe”. Significa “tieni duro”, specialmente di fronte alle avversità. Nulla di più adatto ad un popolo pesantemente sconfitto nella sua ultima battaglia durante Infinity War.
  • Vendicatori Uniti. Abbiamo aspettato sin dal primo Avengers di sentire Cap che diceva la sua iconica frase. E finalmente eccoci qui.
  • In Captain America : Civil War, Occhio di Falco dice “Hey sono Clint” e Pantera Nera risponde “Non mi importa!”. Apparentemente le cose sono cambiate tra i due perché, mentre Clint corre per il campo di battaglia con il guanto dell’infinito in mano Pantera Nera gli urla “Clint, passami il guanto!”

  • Capitan America impugna Mjolnir (pelle d’oca) dimostrando che Steve Rogers è sempre stato degno di maneggiarlo. Nei fumetti Cap è stato uno dei pochi ad avere questo privilegio, la prima volta che Cap impugnò il martello magico fu 30 anni fa, nel 1988. Uno dei motivi per cui Steve Rogers potrebbe non essere riuscito ad impugnare il martello ai tempi di Age of Ultron è che a quell’epoca stava ancora nascondendo a Tony l’omicidio dei suoi genitori da parte di Bucky.
  • Hope Van Dyne (Wasp) chiama Capitan america “Cap” nonostante avesse preso in giro Scott per lo stesso motivo in Antman and the Wasp.

  • L’armatura che Pepper indossa alla fine di Endgame è un riferimento a quando, nei fumetti Pepper indossa l’armatura prendendo il posto di Tony diventando la super eroina Rescue.

  • Il momento “Women Power” in cui le supereroine si schierano per permettere a Capitan Marvel di prendere il guanto dell’infinito non è solo una paraculata per abbonirsi il pubblico femminile ma è un riferimento alla serie A-Force, un fumetto che ha debuttato nel 2015 e vedeva per la prima volta una squadra composta unicamente da super-eroine.

  • È iniziato con Tony, quindi era giusto che finisse con lui. Quando Thanos dice “Sono ineluttabile” Tony, sborone anche davanti alla morte, risponde con la sua battuta iconica del primo Iron Man, “Io sono Ironman”. Si chiude il sipario, la gente piange ed il film per me poteva anche finire così.

EPILOGO

  • Quando Thor dice a Valchiria che ora il trono di Nuova Asgard è suo, lei indossa i colori tradizionali di Thor, grigio e rosso, mentre Thor indossa colori neutri.
  • Steve e Bucky hanno uno scambio di battute opposto a quando Bucky partì per la guerra in Il primo vendicatore. Ora è Steve che parte per restituire le Gemme dell’Infinito, Steve Rogers dice a Bucky “Non fare niente di stupido fino al mio ritorno”, e Bucky “Come potrei? Stai portando tutta la stupidità con te.” Broness.
  • Falcon, dopo aver incrociato lo sguardo con Bucky  incontra Steve vecchio sulla panchina che gli regala lo scudo Captain America. Nei fumetti sia Bucky che Falcon assumono l’identità di capitan America quando Steve li lascia.
  • C’è uno scambio di battute tra Cap anziano e Falcon riguardo alla ragazza di cui Cap era innamorato, è un riferimento al primo incontro tra i due in “Captain America The Winter Soldier” mentre stavano facendo jogging. (segnalato da Alessio)
  • Non ci sono scene post-credit, nulla ad anticiparci cosa succederà ora che tutto è finito, solo un suono.Incredibile come “solo un suono” possa far comparire davanti a noi così tante domande. È il suono di Tony che forgia la Mark I nel primo film in un tributo nolstalgico? È un modo per ricordarci che il tempo si avvolge in un loop infinito come un nastro di Möbius e Tony non è morto ma soltanto in un altro punto del tempo? O è il suono di chi verrà e porterà avanti il suo nome, il primo passo di una nuova generazione di Avengers?

Avete voglia di rivedervi il film adesso? Se ci è sfuggito qualcosa scrivetelo nei commenti!

A breve potrete trovare tra i nuovi articoli “tutti i riferimenti alla cultura pop nel film” ed “i riferimenti alle prossime serie ed i prossimi film che sono comparsi in Endgame”

Hail Hydra

9 commenti su “Tutti gli Easter Egg di Avengers Endgame

    1. Matt, io ammetto che alle 3 e mezza di notte non capivo più niente. Me lo hanno fatto notare ma stavo per perdermelo!

  1. C’è un altro particolare da aggiungere, quando Cap anziano torna nel presente e affida lo scudo a Falcon c’è uno scambio di battute riguardo alla ragazza di cui Cap era innamorato che riprende il primo incontro tra Cap e Falcon mentre stavano facendo jogging

  2. Alla fine del film, durante il funerale si vede un ragazzo biondo, abbastanza giovane, e si crede sia il bambino che aveva aiutato Tony a ricostruire l’armatura nel terzo film di Iron Man

  3. Alla fine del film, durante il funerale viene inquadrato una ragazzo biondo abbastanza giovane e si dice che sia il bambino che aveva aiutato Tony stark a ricostruire l’armatura nel terzo film di Iron Man.

  4. Quando Thor sale a bordo dell’astronave dei guardiani della galassia,nomina il gruppo”asgardiani della galassia”.in effetti è il titolo di una serie marvel.

    1. Ciao Sergio e Grazie!
      E’ esatto, come dici tu, esiste una serie a fumetti con questo nome. Dobbiamo prepararci alla nuova formazione dei Guardiani?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.